PROVINCIA ROMANA DEI FATEBENEFRATELLI – DELEGAZIONE FILIPPINA “MADONNA DEL PATROCINIO”
N E W S L E T T E R
NOTIZIARIO VIRTUALE FILIPPINO Giugno 2018

RIENTRO IN ITALIA DI FRA GIUSEPPE MAGLIOZZI
All’antivigilia del rientro a Roma di fra Giuseppe Magliozzi per andare a far parte della Comunità dell’Ospedale San Pietro, i Confratelli presenti nella Delegazione Filippina e le Suore Ospedaliere del Sacro Cuore di Gesù residenti a Manila hanno voluto organizzare il pomeriggio di domenica 3 giugno la festa di commiato per chi è stato il pioniere del ritorno dei Fatebenefratelli nelle Filippine, dove è rimasto ininterrottamente per trent’anni.
Dopo la Messa Vespertina del Corpus Domini, presieduta da fra Eldy L. de Castro, i vari gruppi d’intervenuti si sono esibiti in una serie di canti e danze folkloristiche appartenenti al patrimonio culturale delle rispettive nazioni di appartenenza e che sono state il preludio del programma canoro che sia il Coro dei confratelli di Amadeo, sia il Coro di quelli di Manila hanno poi registrato in un video che una settimana dopo è stato proiettato nella gara dei Cori delle Comunità della Provincia Romana dei Fatebenefratelli, svoltasi a Napoli e vinta quest’anno dal Coro di Amadeo, magistralmente diretto dal Priore, fra Firmino O. Paniza. La serata si è conclusa con un’agape fraterna e la consegna di una targa ricordo a fra Giuseppe, che ha voluto sottolineare come nonostante i propri limiti ed errori, l’impresa filippina ha avuto successo grazie al costante aiuto del Buon Dio e dei Confratelli.

IN RICORDO DI SUOR ANTONIETTA SEGHETTI
La mattina del 28 gennaio 1988 San Giovanni Paolo II s’intrattenne brevemente con fra Giuseppe e con le due suore Ospedaliere del Sacro Cuore di Gesù che poi il successivo 8 febbraio avrebbero atterrato con lo stesso volo a Manila per far fiorire i loro reciproci Istituti nelle Filippine: il Papa paternamente benedisse i loro progetti e le loro persone. Nella foto vediamo il Papa guardare suor Maria Antonietta Seghetti e ci auguriamo che ora si siano di nuovo incontrati in Cielo, poiché il 13 giugno la suora, dopo 55 anni di fervente Vita Religiosa, è deceduta a Roma mentre era ricoverata nel nostro Ospedale San Pietro, dove ora è di Comunità fra Giuseppe, che ha poi assistito al funerale celebrato nella Casa delle Suore ad Ascoli e alla sua sepoltura nella tomba dell’Istituto.

APERTURA DELL’ANNO SCOLASTICO
Nelle Filippine l’anno scolastico inizia a giugno e a Manila la nostra Scuola per Disabili ha iniziato il 16 il suo 23° corso con un’importante novità. Finora avevamo solo le classi della Scuola biennale dell’Infanzia, ma visto che a Manila nelle Elementari, che qui durano sei anni, non esistono insegnanti di sostegno per gli alunni disabili, abbiamo ottenuto dal Ministero dell’Educazione di aprire una Scuola Elementare riservata a loro, cominciando per ora con la prima classe, cui si sono iscritti i 10 Disabili che a marzo scorso avevano conseguito da noi il Certificato di Ammissione alle Elementari. Nella Scuola dell’Infanzia si sono invece iscritti 37 alunni, suddivisi in quattro differenti livelli, e inoltre abbiamo altri 17 disabili, sia bambini sia adolescenti, nel corso privato di Terapia Occupazionale e 9 in quello di Sostegno agli Autistici. Da segnalare inoltre l’assunzione quest’anno di due nuove fisioterapiste: Alyana A. Robles e Trecia M. Bullo.
Ad Amadeo, dove per i Disabili la Scuola per l’Infanzia fu aperta solo nel 2010 ma già dal 2012 vi si aggiunsero le Elementari, le lezioni sono iniziate il 18 giugno con un totale di 23 alunni; inoltre si sono iscritti in 13 al corso privato di Terapia Occupazionale e in 23 a quello di Fisioterapia. Da segnalare l’assunzione di una nuova fisioterapista: Christine Bernadette A. Cruz.

AMMISSIONI IN NOVIZIATO
Ad Amadeo durante la recita delle Lodi alle sei del mattino del 29 giugno, Festa Patronale della Provincia Romana che ha come suo Titolare l’Apostolo San Pietro, il Delegato Provinciale, fra Rocco T. Jusay, a ciò autorizzato dai rispettivi Superiori Provinciali, ha ammesso al corso biennale del No-viziato due Postulanti della nostra Provincia Filippina, fra Ce-sare D. Hinungan e fra Fedele A. Wandagan, nonché tre della Provincia Vietnamita e uno della Provincia Indiana, imponendo loro il piccolo crocefisso in bambù con la sigla di San Giovanni di Dio e affidandoli al Maestro dei Novizi, fra Firmino O. Paniza. Questi sei nuovi ammessi vanno ad ag-giungersi nel Noviziato Interprovinciale di Amadeo ai cinque che iniziarono il Noviziato il 29 giugno 2017 (tre vietnamiti e due indiani) e ai tre che lo iniziarono l’8 dicembre 2017 (un vietnamita, un timorense e il filippino fra Aladino B. Dumalsin).
Ha fatto poi seguito alle sette del mattino la Solenne Eucari-stia celebrata dall’ausiliare emerito di Manila, mons. Teodoro J. Buhain, che al termine si è congratulato con i nuovi ammessi in Noviziato e sostato per la foto ricordo (qui riprodotta) assieme a loro e al Delegato Provinciale e al Maestro dei Novizi.