Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem.

Il CMD ha intessuto negli anni e mantiene nel tempo, a nome della Diocesi di Roma, rapporti di comunione e solidarietà con le Chiese sorelle dei diversi continenti, intervenendo sotto il profilo economico per la realizzazione di microprogetti orientati all’evangelizzazione e alla promozione umana.

I progetti vengono proposti dalle Diocesi o da missionari e missionarie, da religiose e religiosi e sacerdoti locali con l’appoggio e la presentazione dei Vescovi diocesani e sono poi valutati da una commissione interna al Centro Missionario Diocesano, con l’intento di valorizzare le iniziative delle Chiese locali a favore delle proprie popolazioni e far in modo che questo avvenga all’interno di una rete di rapporti fraterni tra le diverse realtà ecclesiali.

Oltre ad un fondo messo a disposizione dalla Diocesi di Roma, anche grazie ad un’elargizione dall’otto per mille, per la realizzazione di alcuni progetti è essenziale il ricorso ad altre forme di offerte e donazioni, a volte mirate e a volte lasciate libere per le necessità delle missioni e delle Chiese sorelle a discrezione del CMD, secondo le esigenze e le richieste più urgenti.

Il Centro Missionario si occupa anche di raccogliere e trasmettere le offerte dei fedeli e delle comunità al Fondo Universale di Solidarietà, gestito, a nome del Papa, dalle Pontificie Opere Missionarie. Queste offerte vengono raccolte principalmente durante il mese di ottobre e la Giornata Missionaria Mondiale, ma anche durante tutto il corso dell’anno, a beneficio della P.O. Propagazione della fede, dell’Infanzia Missionaria e di S. Pietro Apostolo per la formazione del clero nei Paesi di missione. Potete al riguardo consultare il “Resoconto annuale” di seguito pubblicato e la sezione dedicata “Pontificie Opere Missionarie”.

Molte sono anche le comunità parrocchiali che hanno stretto rapporti di solidarietà con le missioni nel mondo: gemellaggi, adozioni a distanza, micro realizzazioni, alfabetizzazione, prevenzione ed assistenza sanitaria. In questo caso il CMD offre la propria collaborazione, ove richiesta, per un orientamento di massima e per aiutare a valutare insieme le richieste e i progetti di cui le parrocchie desiderano farsi carico.

Tutto ciò potrebbe essere definito come una sorta di “globalizzazione della solidarietà”, un disegno a cui ciascuno può partecipare, sia proponendo progetti, sia donando secondo le proprie possibilità o offrendo un qualsiasi contributo anche in vista di una riflessione comune utile per la valutazione dei progetti. Nessuno si senta escluso! Visitate le sezioni qui sotto e scriveteci.